Andamento oro: Analisi generale del prezzo, quotazione e grafico

L’andamento della quotazione dell’oro (clicca se stai cercando iprezzo oro in tempo reale) ha sempre avuto un fascino particolare: per alcuni tenere d’occhio il prezzo dell’oro fa parte del proprio lavoro e devono controllarlo più volte al giorno per svolgere al meglio e professionalmente la propria attività. Pensate ai titolari di compro oro, gioiellieri, operatori professionali in oro o ai traders di materie prime (o commodities). Invece per altri è il modo più immediato per controllare il valore del proprio investimento.

I primi (anche se possono coincidere con gli investitori) sono solitamente i più distaccati dall’andamento del prezzo dell’oro e viene solo considerato come uno strumento per regolare le transazioni nel proprio lavoro. Sia che salga o che scenda il loro lavoro non cambierà anche se possono essere influenzati dalla alta volatilità del prezzo dell’oro in un breve lasso di tempo. Mentre i secondi sono solitamente meno distaccati e il controllare il prezzo dell’oro esprime il loro interesse per seguire l’andamento dell’investimento effettuato o per quello che si appresta a fare.

Tuttavia entrambi sono affascinati dal metallo aureo e utilizzano molto internet per informarsi sull’andamento dell’oro e ora vediamo in quale misura.


ANDAMENTO ORO: L’interesse degli italiani

Sono rimasto stupito quando sono venuto a sapere che a gennaio 2016 circa 500.000 ricerche vengono fatte in Italia per conoscere la quotazione dell’oro? 500.000!!! Questi dati includono le diverse variazioni come “andamento oro”, “andamento prezzo oro”, “grafico andamento oro” o “andamento quotazione oro”, ecc. Queste 500.000 ricerche sono soltanto quelle effettuate tramite Google, quelle per le ricerche con più di 10 risultati mensili e con meno di 4 parole (“prezzo oro al grammo”). Come termine di paragone le ricerche della quotazione dell’argento sono circa 50.000, un decimo di quelle dell’oro. E non stiamo considerando chi ha salvato il proprio sito tra i Preferiti.

Le ricerche con più di 4 parole sono le più diffuse. Quanti di voi non hanno mai cercato, ad esempio, “qual è stato l’andamento oro storico degli ultimi 20 anni”  ? Bene, queste ricerche “lunghe” compongono il 70% delle ricerche effettuate. Per cui il totale delle ricerche mensili su Google per la ricerca del prezzo dell’oro sono approssimativamente più di 1,5 milioni. Parecchie per chi dice che l’oro è un investimento morto. Sono convinto che ci sia ancora molta gente interessata ad investire in oro ma credo che sia un argomento che molti preferiscono non rendere argomento di conversazione.

Ora analizziamo quanto sia importante la valuta con cui si controlla il prezzo dell’oro e vediamo l’andamento del prezzo dell’oro degli ultimi anni attraverso dei grafici.

 

GRAFICO ANDAMENTO ORO storico in euro e dollari degli ultimi 20 anni.


 

Il grafico interattivo si aggiorna in tempo reale ed è preimpostato per un prezzo dell’oro in euro con la scala a sinistra che esprime i kg mentre quella a destra esprime il valore in once troy. Si può modificare la valuta e scegliere lo storico dell’andamento dei prezzi. Notate la (anche molto consistente) differenza che può assumere il valore dell’oro secondo la valuta selezionata. Queste grandi differenze sono la conseguenza della fluttuazione dei cambi: se la propria valuta si svaluta relativamente alle altre il prezzo dell’oro salirà mentre rivalutandosi il prezzo scenderà.

Appare particolarmente evidente con il dollaro australiano (AUD nella tabella sopra): si noti che a febbraio 2016 l’oro si trova a pochissimo dai massimi toccati a fine 2011 e ciò sta accadendo perché il dollaro australiano ha svalutato il 40% nei confronti del dollaro USA in questo periodo passando da 1 a 1,4 dollari. Viceversa l’oro in dollari USA è cominciato a risalire da fine 2015 trovandosi ancora lontano dai massimi di agosto 2011.

Gli investitori di Paesi che utilizzano valute più soggette a svalutazione sono quelli che hanno più convenienza a investire in oro per non perdere il proprio potere d’acquisto. E’ questo il bello dell’oro: se si escludono oscillazioni nel breve termine e le fasi di grandi volatilità, possedere oro non arricchisce (anche se sembra per l’aumento della quotazione) ma fa molto di più donando sicurezza e mantenendo il potere d’acquisto nel tempo.

Il grafico è fornito da BullionVault (puoi leggere la guida passo passo e la recensione per investire in oro online comodamente da casa con BullionVault).

 

ANDAMENTO PREZZO ORO IN ARGENTINA  bandiera argentina

A metà del dicembre 2015, l’Argentina ha comunicato lo stop sul controllo dei cambi non essendo più in grado di mantenere il cambio fisso con il dollaro. La svalutazione è stata immediata e in un poche ore si è svalutata del 30% nei confronti delle maggiori monete come euro e dollaro per adattare il cambio alla propria economia e dar essa un po’ di respiro. Lasciando da parte le ragioni, gli svantaggi e i vantaggi economici che derivano da una svalutazione, il peso argentino (ARS) si è anche svalutato nei confronti dell’oro l’andamento del prezzo è stato esponenziale: dai 35 pesos del 2005 l’oro vale nel febbraio 2016 584 pesos, un aumento di più del 1500% o di 16 volte il valore.

Anche la borsa argentina è aumentata di parecchio nello stesso periodo. In effetti il valore delle azioni aumenta anch’essa in presenza di forte inflazione come quella argentina. Tuttavia l’indice MERVAL è passata dai circa 1400 agli 11270 di febbraio 2016 con un aumento di 8 volte rispetto a 11 anni fa. L’oro ha sovraperformato la borsa di 2 volte.

Il caso dell’Argentina (ma ne esistono a migliaia nella storia più remota e recente) mostra come l’oro protegga dall’inflazione. Vedremo un’altra volta come si comporta l’oro in caso di deflazione che è uno scenario di più recente attualità non solo a livello europeo ma mondiale.

Condividi sui tuoi social preferiti e lascia un commento con i tuoi spunti e i tuoi pensieri sull’argomento. Grazie mille!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *